Quantcast
Il contratto di inserimento formazione | Risorsegratis.org

Il contratto di inserimento formazione

lavoro sportello
Categoria: Archivio Contratti di lavoro
Tag: #contratti lavoro #contratto formazione #contratto inserimento
Condividi:

lavoro-sportelloIl cambiamento principale è la sostituzione del contratto di formazione lavoro con il contratto di inserimento, la cui principale finalità è l’inserimento ovvero il reinserimento nel mercato del lavoro delle seguenti categorie di persone:
* soggetti di età compresa tra i 18 e i 29 anni
* disoccupati di lunga durata da 29 a 32 anni
* lavoratori con più di 50 anni privi di un posto di lavoro
* lavoratori che intendono riprendere un’attività dopo 2 anni di inattività
* donne residenti in aree geografiche caratterizzate da un alto grado di disoccupazione femminile
* persone affette da grave handicap.
Condizione per l’assunzione con tale contratto è la definizione, con il consenso del lavoratore, di un progetto individuale di inserimento, finalizzato a garantire l’adeguamento delle competenze professionali del lavoratore al contesto lavorativo.
Disciplina del rapporto:
Si tratta di un rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato, con una durata da 9 a 18 mesi (36 per i portatori di handicap).
Alla disciplina del contratto a tempo determinato prevista dal Dlgs. 368/01, vengono introdotte le seguenti specifiche:
* nel contratto di assunzione, redatto in forma scritta, deve essere inserito il progetto individuale di inserimento;
* la categoria di inquadramento può essere inferiore di 2 livelli rispetto a quello relativo alle mansioni previste dal progetto
* i lavoratori assunti con questo contratto sono esclusi dal computo dei limiti numerici previsti da leggi o contratti, anche se il rapporto dura più di nove mesi
* i periodi di servizio militare e civile nonché di maternità, prorogano il contratto per il medesimo periodo
* il contratto non è rinnovabile tra le stesse parti ma eventuali proroghe sono possibili entro il limite massimo di durata stabilita dalla legge.
Sgravi contributivi:
Nei contratti di inserimento, in attesa della riforma del sistema di incentivi all’occupazione, i “vecchi” sgravi continueranno ad applicarsi esclusivamente alle assunzioni delle categorie svantaggiate.

Publicato: 10/2/2015Da: wonder

Potrebbe interessarti

lavoro

Lavoro interinale come funziona

Lavoro interinale: cos’è e come funziona. Il lavoro interinale è stato una forma di lavoro non contemplata fino al 1997 nel nostro ordinamento, ma diffusa invece nel resto dell’Unione europea. I tedeschi lo chiamavano «leasing di manodopera», mentre francesi e spagnoli lo definivano «lavoro in affitto». Veniva infatti prevista la possibilità per le imprese di… Continua a leggere Lavoro interinale come funziona

29/4/2020wonder
lavoro gravidanza

Gravidanza e lavoro

Tutela delle lavoratrici madri La gravidanza rende la donna più sensibile nei confronti dei rischi presenti negli ambienti di lavoro, con possibili conseguenze sulla salute della madre e del nascituro. I rischi lavorativi possono legarsi: * all’organizzazione del lavoro (lavoro faticoso, notturno, con trasporto e sollevamento pesi, in catena di montaggio con ritmi frequenti oppure… Continua a leggere Gravidanza e lavoro

10/2/2015wonder
cantieri

Distacco dal lavoro nel settore privato

Il distacco o comando si ha quando un datore di lavoro (distaccante), per proprie esigenze produttive, pone temporaneamente uno o più lavoratori (distaccati) a disposizione di un altro soggetto (distaccatario) per l’esecuzione di una determinata attività lavorativa. La riforma Biagi ha regolato il distacco nel settore privato. CARATTERISTICHE Il distacco è caratterizzato dalla presenza di… Continua a leggere Distacco dal lavoro nel settore privato

10/2/2015wonder
contratto di lavoro ripartito

Il contratto del lavoro ripartito

Il contratto del lavoro ripartito Già regolamentato dalla contrattazione collettiva e dalla circolare n. 43 del 1988, l’istituto del lavoro ripartito diviene ora oggetto di preciso intervento legislativo. La prestazione. Due lavoratori assumono in solido l’adempimento di un’unica obbligazione lavorativa. Ciascun lavoratore si obbligherà a sostituire l’altro in caso di impossibilità a svolgere la prestazione.… Continua a leggere Il contratto del lavoro ripartito

10/2/2015wonder